NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

AMBITO DISTRETTUALE DI LECCO: REDDITO DI ERMEGENZA (REM)

INFORMATIVA SUL REDDITO DI EMERGENZA

Il reddito di emergenza (REM) è la misura straordinaria di sostegno al reddito introdotta dal Decreto rilancio per supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica causata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19. L’importo complessivo del contributo va da un minimo di euro 400 ad un massimo di euro 840.

A chi spetta il reddito di emergenza?

ll REM è riconosciuto ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italiaal momento della domanda, verificata con riferimento al solo componente richiedente il beneficio;
  • un valore del reddito familiare, nel mese di aprile 2020, inferiore a una soglia pari all’ammontare del beneficio;
  • un valore del patrimonio mobiliarefamiliare (con riferimento all’anno 2019) inferiore a 10.000 euro, accresciuta di 5.000 euro per ogni componente successivo al primo (fino a un massimo di 20.000 euro). Il massimale è incrementato di 5.000 euro in caso di presenza di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza come definite ai fini ISEE;
  • un valore ISEE inferiore a 15.000euro.

 

Chi non può richiedere il reddito di emergenza?

Il reddito di emergenza:

  • non è compatibile con altre forme di sostegno al reddito previste dal Governo per l’emergenza sanitaria COVID 19
  • non viene erogato ai titolari di pensione diretta o indiretta(ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità);
  • non viene erogato a chi ha un rapporto di lavoro dipendente con una retribuzione lordasuperiore al beneficio economico spettante
  • non viene erogato ai percettori di RedditoPensione di Cittadinanza 

 

Presentazione della domanda

La domanda deve essere presentata all’Inps entro il termine perentorio del 30 giugno 2020, attraverso i seguenti canali:

  • online, dal sito www.inps.it, autenticandosi con PIN, SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) al-meno di livello 2, CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e CIE (Carta di Identità Elettronica);
  • tramite i servizi offerti dai Patronati.

 

Informazioni su  www.inps.it  https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=53736

 

IMMAGINE AMBITO DISTRETTUALE DI LECCO